Wooden Shjips
Wooden Shjips, Pontiak, So Low
  • Event Schedule13/03/2019 at 21:00 to 13/03/2019 at 23:45
  • LocationBronson Club

Bronson | Madonna dell’Albero – Ravenna
Mercoledì 13 marzo 2019
Wooden Shjips + Pontiak
+ So Low

►Prev: 18€ + dp sul circuito Vivaticket http://bit.ly/WoodenShjips_Pontiak_Bronson o al Fargo e al Bronson Café
►Cassa: 20€
►Abbonamenti: http://bit.ly/AbbonamentoBronsonClub18-19

Segui l’evento su Facebook

WOODEN SHJIPS
Punto di riferimento da oltre un decennio della psichedelia contemporanea, i Wooden Shjips arrivano in Italia per presentare l’ultimo album “V” uscito a fine maggio per Thrill Jockey.

Il nuovo lavoro del quartetto composto da Omar Ahsanuddin, Dusty Jermier, Nash Whalen e Ripley Johnson arriva dopo ben 5 anni dall’ultimo album Back To Land.
Le tracce sono state scritte durante l’estate del 2017 dal cantante e chitarrista Ripley Johnson come antidoto all’ansia crescente sia politica sia personale.
Come racconta Ripley: “Abbiamo avuto enormi incendi nelle foreste appena fuori Portland. C’era una foschia intensa e strati di cenere ovunque nella città. Io
era seduto sulla mia veranda ogni sera a guardare la cenere cadere giù come la neve, il cielo sembrava bruciare. Era una atmosfera apocalittica. L’estate di solito a Portland
é davvero mite e bellsiima e noi stavamo lavorando a un “disco estivo”, ma il mondo esterno continuava a intromettersi e a cambiare le carte e le emozioni”.

PONTIAK
Il nuovo album dei tre fratelli Carney arriva ad oltre due anni di distanza dal precedente ‘Innocence’ ed è stato registrato in Virginia presso gli studi della band stessa.
Si tratta di un lavoro di puro hard southern rock in salsa stoner.
Van, Lain, e Jennings Carney sono tre fratelli, lavorano e vivono nella stessa fattoria in Virginia, suonano nella stessa band, sono tutti e tre sposati e conducono la loro vita in comunità, dividendo tutto.
Insieme hanno dato vita ad una delle più interessanti rock band americane in circolazione. Poderosi e moderni nel loro anacronismo come i Black Mountain, gli Arbouretum e i Black Angels e potenti nella dicotomia melodia rumore sulla scia dei migliori Melvins.
‘Dialectic of Ignorance’ segue di quasi tre anni ‘Innocence’, ed è la prima volta che il trio della Virginia impiega oltre due anni per lavorare su un singolo album.
Ma la differenza con gli ultimi lavori si sente tutta: la produzione analogica e ancor più ricercata e il clima da rock della grande frontiera portano a citare giganti come Neil Young, Iron Butterfly e il meglio dell’Americana moderna.

Ticket Prices

Prevendita
€18
Cassa
€20
Eventi
giungla
Giu, 16, 2019
ticket
€0
L.A. Witch
Giu, 18, 2019
ticket
€0
DUNE RATS
Giu, 22, 2019
ticket
€0
the darts
Giu, 25, 2019
ticket
€0