Golden Void + Holy Sons + Jozef Van Wissem
  • Event Schedule07/02/2016 at 21:00 to 07/02/2016 at 23:00
  • LocationBronson Club

Golden Void
(Thrill Jockey Records – US)
Direttamente dalla Bay Area una delle formazioni più intriganti della scena psichedelica californiana. Tra melodie potentissime e una continua ricerca musicale, Aaron Morgan, i fratelli Camilla e Isaiah Mitchell e Justin Pinkerton, avviano il progetto grazie a una passione per comune per grandi classici come Black Sabbath e Pentagram. Dopo il promettente esordio omonimo, nel secondo album “Berkana”, i quattro hanno costruito un equilibrio perfetto tra chorus e strofe molto immediate e riff dalle andature sempre hard e granitiche.

Holy Sons
(Thrill Jockey Records – US)
Già membro di Om, Grails e Lilacs & Champagne Emil Amos ha dato vita a questo progetto nel lontano 1992. Il polistrumentista e cantautore dall’anima sperimentale adottato da Portland dalla fine delgi anni Novanta, dagli esordi hardcore ha avviato una lunga carriera tra sperimentazioni d’avanguardia, momenti cantautorali oscuri e digressioni ambient.
Ha suonato con Will Oldham, J Mascis, Smog, Daniel Johnston, Sir Richard Bishop, Quasi, Six Organs of Admittance, Devendra Banhart, Califone, Eric Gaffney, Mark Kozelek e tanti altri.
“Fall of Man” è il suo primo LP registrato in veri e propri studios, tra Portland e Brooklyn con collaboratori del calibro di Brandon Eggleston (Mountain Goats, Swans), Al Carlson (Oneohtrix Point Never) e Jeff Saltzman (Grails).

Jozef Van Wissem
(Incunabulum, Sacred Bones Records – NL)
Nato a Maastricht, oggi di stanza a Brooklyn, torna a Ravenna, dopo aver stregato la spiaggia dell’Hana-Bi nell’agosto del 2015, uno dei compositori di culto di musica contemporanea.
Il suo liuto oscuro e rievocativo ha conquistato Jim Jarmusch che l’ha voluto come responsabile della soundtrack di “Only Lovers Left Alive”, premiata al Festival di Cannes nel 2013.
Maestro di liuto, collabora anche con Zola Jesus, con la celebre attrice e performer Tilda Swinton e sempre con Jarmusch con il quale ha realizzato tre album nel 2012: “Concerning the Entrance into Eternity”, “The Mystery of Heaven” e “Apokatastasis”.

Eventi
ticket
€0
Paolo Benvegnù
Ago, 10, 2020
ticket
€0
Mood
Ago, 11, 2020
ticket
€0