SimianAngel_OrenAmbarchi

I migliori album del 2019 secondo Chris Angiolini

Torno a scrivere sul Bronson Bulletin dopo un po’ di tempo in occasione della classifica di fine anno. Questo 2019 per la musica può essere ricordato come un anno di transizione caratterizzato da innumerevoli interferenze, traiettorie sonore aperte, e pochissimi album – forse nessuno – che potremmo considerare definitivi. Un anno di esplorazioni che ho trovato molto stimolante, ma non del tutto appagante. Afrofuturismo, spiritual jazz, hip hop, chitarre modali, drones abissali, improvvisazioni, tradizioni mediorientali ed evoluzioni psych e post rock: questo, in estrema sintesi, quanto di meglio mi è passato tra le mani.

Simian Angel di Oren Ambarchi è per me il disco dell’anno perché come nessun altro ha saputo mostrarmi altri mondi. Invece, mi ritrovo a pensare insufficiente il songwriting più classico, quello che comunemente definiamo indie folk, nonostante le uscite di alcuni mostri sacri. Fortunate eccezioni la classe e il songwriting di Clever Square e Sunday Morning, usciti per la nostra Bronson Recordings con il progetto La Zona D’Ombra e che valgono decisamente almeno un ascolto. Per Bronson Recordings il 2019 è stato un altro anno dinamico e di grande sviluppo, iniziato con le uscite di Bruno Dorella e Adriano Zanni. Tenendo ben solida la connection newyorchese, è proseguito in grande stile con le uscite del secondo Volume di BC35 – il monumentale Solstice di Martin Bisi, un viaggio tra luce e oscurità – e, soprattutto, con il ritorno dopo 30 anni dei Live Skull con il loro post punk metropolitano a reclamare il posto che gli spetta. Proprio come quando negli anni ’80 facevano parte della triade assieme a Swans e Sonic Youth. The No Wave psychos are back!

  • Oren Ambarchi – Simian Angel
  • 75 Dollar Bill – I Was Real
  • Oiseaux Tempete – From Somewhere Invisible
  • Damon Locks Black Monument Ensamble – Where Future Unfolds
  • The Comet Is Coming – Trust in the Lifeforce of the Deep Mystery
  • Ulver – Drone Activity
  • Boduf Songs – Abyss Versions
  • Moor Mother – Analog Fluids of Sonic Black Holes
  • Tropical Fuck Storm – Braindrops
  • Squrl – The Dead Don’t Die
  • Pan American – A Son
  • Jaimie Branch – Fly or Die II
  • Oh Sees – Face Stabber
  • Land of Kush – Sand Enigma
  • Big Thief – U.F.O.F

Come al solito ho preparato anche un playlist su Spotify con alcune bonus track, ma vi ricordo che la qualità audio è pessima e che i dischi è molto meglio comprarli.

Insoddisfatto dei regali di Natale (fatti e ricevuti)?

Approfitta ora del codice sconto JINGLEBRONSON da usare su tutto il nostro catalogo Recordings fino al 6 gennaio!

I Migliori Album del 2019 secondo Chris Angiolini

Eventi
ticket
€15
ticket
€15
King Dude - Bronson, Ravenna
Apr, 23, 2020
ticket
€12
Bugo
Apr, 24, 2020
ticket
€16
ticket
€15